GALLERIA DI RIFERIMETO REFERENCE GALLERY

www.colossiarte.it
www.colossiarte.it

news

LA LEGGEREZZA DEL TULLE

di Mariateresa Ceretelli

Wall Street International

24 aprile 2014

CORPI RAREFATTI: L'UOMO INCORPOREO IN CERCA DI UNA STORIA

di Matteo Galbiati

Espoarte 79 - 1° Trimestre 2013

Atelier: Giorgio Tentolini

Marta Santacaterina

FermoMag 24-04-2013

Giorgio Tentolini. L’ombra del reale - 28/06/12

di Piero Del Giudice

foto di Andrea Angelucci e Giorgio Tentolini

 

GALATEA European Magazine

Luglio Agosto 2012

 

settestrade

settestrade
2004
installazione/installation
7 pezzi/pieces - 20X30X40 (cad./each)
stampa laser su acetato/laser print on vinyl acetate

Mi era stato chiesto di lavorare all’interno di un edicola liberty adibita a luogo espositivo. Son andato ad agire ancora una volta sul mio passato: quando l’edicola venne tolta dalla piazza del mio paese, ero troppo piccolo per poter aver instaurato con questa un rapporto affettivo. Ho lavorato sul ricordo di una giornata invernale in cui l’edicola, avvolta nella nebbia,  si scorgeva appena nella magia che solamente quella particolare circostanza metereologica può creare. Queste sono le strade che portano alla piazza e portandole sulle sette vetrine della struttura, ho ricostruito come potevano essere quel giorno. Ho voluto far diventare l’ottagono a sua volta piazza: quasi un gioco di specchi, un contenuto - l’edicola - che si dilati a contenitore. Sette porte per accedere ad un labirinto le cui pareti, riconoscibili e famigliari, sian fatte di luce e silenzio.
/I was in charge of working into an art deco news kiosk used as an exhibition location. I still worked on my past: when the news kiosk was removed from the central public square of my town, I was too young  to have established a relationship with it. I worked on my memories of a winter day when the kiosk was surrounded by fog.
I took the streets that go into the square and I put them over the seven windows of the kiosk. The kiosk too, as in a mirrors play, became like the square.
Seven doors to get into a labyrinth where the walls, made of light and silence, are recognizable and familiar.

Progetto inaugurato da un inconto tra Fernanda Pivano
e Marco Nereo Rotelli

.12 / 2007 Personale/solo exposition / “Animula Vagula Blandula” / Museo Diotti / Casalmaggiore - CR / a cura di/curator Valter Rosa
.10 / 2005 Collettiva/collective / “InChiostro” / Chiostro della chiesa di S.Uldarico / Parma / a cura di/curators Nicolò Costa, Paolo Dossi
.03 / 2004 Personale/solo exposition / “Settestrade” / Edicola dell’Arte / Casalmaggiore - Cr / a cura di/curator Marco Orlandi